Una retrospettiva del pane pitaFondazione

27 Mar, 20180

L’anno della…fondazione

Il 1952 fu l’anno che divenne il punto di partenza per la produzione coordinata di pane pita.

Nei 9 anni che seguirono, G. Kaloidas lavorò sodo e riuscì ad acquistare un terreno a Kallithea, in via Psiloritou 5, dove nel 1961 trasferì l’Azienda.  Al nuovo edificio vennero aggiunti altri due piani per automatizzare la produzione in quanto il laboratorio originale non riusciva più a coprire la domanda.

Al tempo, un tale obiettivo costituiva una grande sfida in quanto l’intero processo (impasto, stiratura, cottura) veniva svolto esclusivamente a mano. Nonostante le difficoltà, nel 1969-1970, G. Kaloidas creò il primo forno, con un nastro di 10 metri, dove a una estremità si trovavano i panetti di pasta, preparati a mano da tre panettieri e all’altra usciva il pane pita pronto.

La costruzione venne perfezionata un po’ più tardi, con l’aiuto di un ingegnere, un collaboratore di G. Kaloidas. Lo schiacciamento del pane pita avveniva oramai con un’apposita macchina e la produzione

si svolgeva a ritmo sostenuto, per soddisfare gli ordini della società denominata G. Kaloidas e Soci Srl.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *